Elisa Marcotto


 

Per la stessa ragione del viaggio: viaggiare” cantava qualche anno fa Fabrizio De André. Io aggiungerei: “per la stessa ragione del viaggio che è anche raccontare”.  Trovo sia bello, infatti, condividere le annotazioni del proprio taccuino, le emozioni che ci ha trasmesso uno sguardo nuovo e perché no… anche gli imprevisti del viaggio che riletti a distanza di tempo ci strappano sempre un sorriso. Nel mio modo di viaggiare si proietta la mia personalità: rigorosamente on the road, in continuo spostamento giorno dopo giorno, sempre alla ricerca di quella vibrante incertezza che riesce a trasmettermi solo “l’altrove”. Viaggiare per me è essenziale cosi come mangiare e dormire; non ne posso fare a meno, se voglio sentirmi in forma con me stessa e con gli altri.

Specialista nel fare le cose sempre all’ultimo secondo, sono ormai bravissima nel preparare la valigia in quindici minuti e il mio motto è: “ carta di credito e documenti li ho, se ho dimenticato qualcosa è perché non mi serve!”. La mia fame atavica di curiosità la soddisfo solo così: partendo e andando distante dall’abitudine e dal consueto.

Cosa mi riporto a casa? Sostanzialmente esperienze e ricordi che si tramutano in linfa vitale da cui attingo energia nei momenti di stanchezza. Viaggiare dà un senso più compiuto alla mia vita ed è un onore poter condividere i miei viaggi con voi, grazie all’invito di Andrea di collaborare per il sito.

 

Elisa

 

Ps: le informazioni classiche e noiose di ogni biografia che si rispetti sono state volutamente omesse … ;-)

 

 

 

Per Impronte Nel Mondo ho scritto:

 

Il Natale a Gubbio

Il piccolo borgo di Saluzzo

Umbria: la fioritura di Castelluccio di Norcia

La provincia di Treviso: natura e buon vino!

Il Parco Naturale del Delta del Po

#PilloleDi Modica

Val di Gresta: una lezione di storia all'aria aperta

 

Obidos: il regalo alla Regina del Portogallo

Praga: cosa vedere la prima volta

La Rocca di Gibilterra

Cordoba: Mezquita e dintorni!

Isole Lofoten: magia all'estremo nord!

Dachau: per non dimenticare

Irlanda: verde...verde e ancora verde!

Tutto il verde d'Irlanda, seconda parte!

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Seguici su

 

Qualche suggerimento enogastronomico

Le nostre recensioni ...

Facebook Box

 
 

Scrivici