I mercatini di Natale a Monaco di Baviera
Dalla torre di St. PeterI tipici Lebkuchen

Guarda la galleria

 

I mercatini di Natale in Germania, sono storia antica. Seria, ed antica.

Il mercatino di Monaco, in particolare, è uno dei più affascinanti, dei più sentiti e partecipati di tutto il centro Europa. Se ne hanno le prime notizie fin dal 1642, quando si organizzarono i Nikolaidult, i Mercatini di San Nicola, che durante il secolo successivo vennero ribattezzati Christmarkt.

 

Man mano che assunsero importanza ed aumentarono le proprie dimensioni, vennero spostati nell’attuale collocazione principale: Marienplatz, il fulcro del mercatino e centro della festa. Di fronte al Municipio infatti si erge un albero di Natale di 30 metri, illuminato da circa 2500 luci e dalla balconata, ogni pomeriggio, i musicisti diffondono note e canti natalizi.

Ma le bancarelle in realtà si snodano a decine, lungo le vie e nelle piazze intorno: Kaufingerstrasse e Neuhauserstrasse, fino a Karlsplatz, dove si trova una (affollata!!) pista di pattinaggio.

Ma è dietro al Municipio, in Weinstrasse e soprattutto nella meravigliosa Rindermarkt, chiamata anche Sternenplatz (la Piazza delle Stelle) che si trova l’angolo più affascinante e raccolto di tutto il mercatino. Su ogni albero brillano piccole stelle che rendono l’atmosfera decisamente molto romantica. 

 

  Rindermarkt: la Piazza delle Stelle  

 

Nei banchi di legno sfrigolano i weisswurst, i bratwurst e le patate arrostite con la cipolla, diffondendo nell’aria un profumo parecchio invitante. Intorno alla piazza alcuni banchi di legno con al centro dei falò servono da appoggio per chi mangia, e sono anche un buon modo per stimolare le chiacchiere tra sconosciuti.

Canederli di patate che annegano nella gulashsuppe, leberkase con i brezel, crauti e currywurst: sapori forti, quelli bavaresi. Cibo per buoni stomaci, ma una buona weissbier arriva dove lo stomaco eventualmente arranca.

Un altro buon metodo per scaldarsi è il glüwein: una caratteristica costante dei mercatini di Natale. Il vin brûlé, caldo, dolce e speziato che al primo assaggio ti penetra nel naso riempiendoti di aromi.

Un’altra esperienza da non perdere, in Baviera è rappresentata dalle tipiche birrerie: nonostante sempre più turisti affollino questi locali, vale comunque la pena fermarsi per un pranzo o una cena.

   

 

La più famosa in città è la Hofbräuhaus, ma è anche la più affollata, soprattutto nei periodi di grande affluenza turistica. Decidiamo di provare la Franziskaner, in Residenzstrasse (leggi la nostra recensione su http://goo.gl/V6wAfr ) dove l’atmosfera è quella che tutti associamo all’idea di convivialità tedesca: tavoloni in legno da condividere con altri ospiti; cibo e birra a volontà, ascoltando le note delle musiche bavaresi.

Passeggiamo verso Viktualienmarkt, tra bancarelle che brillano degli addobbi natalizi, dei cristalli delle palline per gli alberi, del rosso delle candele sul verde delle corone intrecciate con i nastri e il vischio. Decidiamo di smaltire un po’ di calorie accumulate con la scalata della Torre della Peterskirke, la Chiesa di San Pietro. 306 gradini per ammirare il più bel panorama della città. La torre è piuttosto stretta e lungo i gradini di legno si deve salire alternandosi con chi scende. Ma la fatica è molto ben ripagata non appena si esce sulla balconata. Il lato che affaccia su Marienplatz è incantevole, ma in realtà ammirando anche il resto del panorama ci rendiamo conto di come Monaco sia una bella città, anche dall’alto! 

 

  Dalla torre di St. Peter  

 

Monaco offre molte altre attrazioni per chi la visita, soprattutto con i bambini: noi scegliamo di visitare il Deutche Museum. O meglio, una parte del museo, visto che gli spazi espositi sono enormi e non basterebbe un solo giorno per una visita accurata. Ci dedichiamo al Kinderreich, il Regno dei Bambini: un padiglione interamente dedicato ad attività, esperimenti e giochi per bambini da 3 a 9 anni. Una zona del museo nella quale gli adulti non possono entrare se non sono accompagnati da un bambino!!

Tra strumenti musicali giganti; giochi d’acqua con dighe, mulini e vasi comunicanti; giochi con fasci di luce ed esperimenti chimici una mattinata vola via molto velocemente, con sicuro divertimento dei bambini più curiosi.

 

 

   

 

Qualche informazione pratica:

Il programma articolato dei mercatini di Natale di Monaco si trova su http://goo.gl/hfefiz

Nei nostri tre giorni a Monaco abbiamo soggiornato al Park Hotel Leiser di Planegg (leggi la nostra recensione http://goo.gl/BkaBI9 )

Planegg è un delizioso paese nella periferia di Monaco, dotato di tutti i servizi necessari per le famiglie. A soli 300 metri dall’hotel si trova la stazione della metropolitana S6 che, con partenze ogni 20 minuti (al minuto 08; 28 e 48 di ogni ora) in circa 20 minuti porta direttamente alla fermata MarienPlatz. Soluzione ideale per chi vuole defilarsi dall’affollamento del centro cittadino. 

 

Alcune immagini...

  • Marienplatz: il Municipio
  • Marienplatz: il Municipio
  • Le duemila luci dell'albero di Marienplatz
  • Rindermarkt: la Piazza delle Stelle
  • Rindermarkt: la Piazza delle Stelle
  • Rindermarkt: la Piazza delle Stelle

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Seguici su

 

Qualche suggerimento enogastronomico

Le nostre recensioni ...

Facebook Box

 
 

Scrivici