Helsinki: il LeluMuseo di Suomenlinna

 

 

Pensate ad un posto che avete visitato per far piacere ai bambini. Uno di quei posti dove entrate per incuriosire i più piccoli e nei quali, invece, siete stati i primi a rimanere incantati…

Ecco, il Lelu Museo (Museo dei Giocattoli) di Suomenlinna è uno di quei posti!

 

Sulla barca che dal mercato di Helsinki raggiunge Suomenlinna abbiamo sfogliato curiosi le brochure illustrative dei punti di interesse dell’isola, e il Museo dei Giocattoli ha subito attirato la nostra attenzione. Potrebbe essere divertente per i bambini, abbiamo pensato!

Già avvicinandosi alla piccola casetta (a pochi minuti di passeggiata dall’attracco) si ha la sensazione di un posto delizioso, uno di quelli usciti da qualche romanzo inglese. Una piccola casetta rosa e bianca, con un lampioncino e un’insegna di metallo. Intorno il verde rigoglioso fatica a trovare un ordine nel piccolo giardino e sulla terrazzina qualche tavolino e un po’ di sedie aspettano gli ospiti.

 

   

 

Sono le 11 di un nuvoloso mattino e il Museo ha aperto da pochi minuti. Appena entrati veniamo travolti da un profumo dolcissimo di cannella che mette a dura prova la nostra resistenza. Nel piccolo bar del Museo, anch’esso in stile retrò e curato in ogni dettaglio, si stanno sfornando i dolci…

 

   

 

Il Museo è composto da tre stanze dove all’interno di mobili a vetrina sono sistemati centinaia di bambole, orsetti di peluche, giocattoli in legno e altri giochi antichi. Tutti gli oggetti esposti risalgono al periodo che va dalla fine dell’Ottocento, al 1960.

I giocattoli più importanti vengono dettagliatamente raccontati in un fascicolo (in inglese) che viene consegnato all’ingresso: spiegazioni sui materiali, sulla storia e l’utilizzo dell’oggetto con qualche aneddoto curioso. Molti rispecchiano e rappresentano le tradizioni e la cultura del gioco finlandese: più giochi da casa che da esterno naturalmente, visto il clima poco amico!

 

 

 

Lo sguardo che corre di vetrina in vetrina… “guarda qui, la casa delle bambole!”; “guarda che bello, il trenino di legno!”; “guarda che meraviglia, il cavallo a dondolo!”. Di particolare interesse i giochi del periodo della guerra: carte a tema militare, modellini di carri armati e peluche con le divise degli opposti eserciti.

E poi modellini di aeroplani, bambole di porcellana, decine e decine di peluche… e non sapere più dove girarsi a guardare, trascinati dall’entusiasmo infantile! Intendo noi “grandi”, oltre ai bambini…

Siamo entrati per la gioia dei bambini ma siamo stati noi i primi a sorprenderci e incantarci di fronte al fascino dei giocattoli antichi. Dai, diciamo la verità: tra un gioco elettronico e una casa delle bambole o un trenino di legno, chi non cederebbe all’incanto del passato?

 

   

 

 

Qualche informazione di servizio:

L’isola di Suomenlinna si raggiunge con il servizio pubblico di barche che parte dal Kauppatori ogni 30 minuti. Il biglietto costa 5€ a/r.

Per raggiungere il Museo: appena sbarcati andate a sinistra, oltrepassate l’arco della caserma e proseguite verso la Suomenlinnan Kirkko. Superata la Chiesa, svoltate a sinistra e troverete le indicazioni. In tutto, meno di dieci minuti di passeggiata.

Il Museo apre alle 11 e chiude alle 17.

Il biglietto costa 5€ per gli adulti e 3€ per i bambini. Se siete in 4 potete acquistare il biglietto famiglia che costa 15€

Se arrivate al mattino sedetevi sul divano e approfittate del piccolo bar e soprattutto dei deliziosi dolci…

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Seguici su

 

Qualche suggerimento enogastronomico

Le nostre recensioni ...

Facebook Box

 
 

Scrivici