Romantiche Strasse: Nordlingen e Harbourg
Nordlingen dalla torre DanielHarbourg: il cortile principale

Guarda le foto! 

 

 

Una delle tappe imperdibili durante un viaggio lungo la Romantiche Strasse è dentro ad un cratere!

Già, avete capito bene: dentro ad un cratere. La cittadina di Nordlingen infatti è interamente costruita al centro di una voragine creata da un meteorite qualche milione di anni fa.

Arrivando alle mura della cittadina, non si nota nulla di particolarmente anomalo, così come passeggiando lungo le vie pedonali del suo delizioso pulito, ordinato e un po’ sonnolento centro storico. Ma quando si sale sul campanile della Chiesa, tutto appare più evidente…

 

Ma andiamo con ordine!

Nel centro storico di Nordlingen si entra attraverso una delle cinque torri d’accesso. Sono le uniche aperture lungo le mura perfettamente circolari che delimitano e difendevano il centro abitato.

 

Appena si entra, si viene catapultati in un paesaggio da fiaba dei fratelli Grimm: case a graticcio, casette color pastello, alcune delle quali portano addosso i segni dei secoli; lungo le mura scorre un ruscello dove un tempo trovavano energia diversi mulini, ancora oggi in funzione, seppur abbiano perso l’utilità dei tempi passati.

Il centro di questo cerchio perfetto è la Piazza principale Marktplatz, il cui perimetro è segnato dal altre case colorate. Dalla piazza svetta la Chiesa di San Giorgio con il suo campanile, amichevolmente chiamato “Daniel”; di fronte una fontana zampilla acqua direttamente da terra. Tentazione irresistibile per trovare refrigerio dal sole che splende, a queste latitudini, sorprendentemente caldo.

 

  Che faccio? Mi butto?  

 

  Nordlingen: marktplatz  

 


Naturalmente sul campanile si può salire e noi, naturalmente, saliamo!

Mettete da parte timori, fiato corto ed eventuali vertigini ed iniziate a salire i gradini in legno che vi porteranno in cima: ne varrà decisamente la pena!

Il panorama spazia su tutto il centro storico, fino al cerchio perfetto delle mura e le colline che delineano il cratere. Dall’alto si nota perfettamente: il paese è ad un livello più basso di qualche metro rispetto alle colline e alla campagna circostanti. Il famoso cratere!

 

  Nordlingen dalla torre Daniel  

 

  Nordlingen dalla torre Daniel  

 

Dall’alto si apprezzano anche le vie, le piazzette nascoste e gli ombrelloni bianchi dove gli abitanti (e i turisti, pochi, per la verità) approfittano di un po’ d’ombra. Scendiamo e passeggiamo: è giorno di mercato e, come sempre in questi casi, compriamo alle bancarelle. Bretzeln, formaggio, salumi e l’immancabile enorme fetta di torta, seduti su una panchina all’ombra dei grandi alberi della piazza principale.

Pausa perfetta prima di iniziare il giro delle mura.

La fortificazione risale al 1327, è lunga 5 chilometri e delinea perfettamente il cerchio centrale del cratere. E’ tutta completamente coperta, quindi la si può percorrere con qualsiasi clima. Nel nostro caso, ci ripara dal sole! Dalle mura si possono apprezzare altri angoli di Nordlingen e qualche dettaglio che ci sarebbe sfuggito: balconi fioriti, qualche terrazzino, le scritte dipinte con le date di costruzione delle case: tutte prima del 1600.

 

  Lungo le mura di Nordlingen  

 

  Nordlingen: dettagli  

 

  Antichi mulini  

 

 

Potete percorrere tutto il camminamento o solo una parte di questo, in ogni caso i bambini si divertiranno a fingere di essere soldati di ronda, oppure semplicemente a cercare dettagli che non si notano, al livello della strada!

Nordlingen è un paese piccolo e c’è poco da vedere. Dopo la salita sulla torre e il giro delle mura, potete visitare il Museo del cratere e poi rilassarvi all’ombra degli alberi sulla piazza principale e far trascorrere un po’ di tempo con la lentezza e la tranquillità dei piccoli borghi antichi.

A pochi chilometri da Nordlingen c’è un altro meraviglioso paese da visitare.

 

Harbourg è ancora più piccolo! Si tratta di un mucchietto di case a graticcio sviluppate lungo l’ansa del fiume Wörnitz, sul quale domina imponente un castello medievale dei più belli e panoramici della Germania del sud.

 

  Harbourg: panorama dal castello  

 

Il Castello risale al secolo XI ed è una vera e propria fortezza. Vi si accede da una porta nella prima cerchia di mura, oltre la quale sono collocati gli edifici di servizio. Successivamente la strada si inerpica fino ai 120 metri di altezza rispetto al fiume, passando per un altro accesso protetto, un tempo, da un portone in legno difficilmente accessibile.

 

  Harbourg: ingresso al castello  

 

Si arriva quindi al grande cortile principale dove oggi si trovano un piccolo hotel e un ristorante tipico bavarese. Nel centro della piazza si trova un pozzo che attingeva acqua direttamente dal fiume.

Oggi è visitabile la grande corte principale ed alcuni locali, mentre il resto è utilizzato per cerimonie pubbliche o private. Al momento della nostra visita si stava preparando un matrimonio, con tanto di prove musicali nella piccola Chiesetta.

 

  Harbourg: il cortile principale  

 

  Harbourg: dentro la fortezza  

 

Affacciatevi dalle mura verso il piccolo centro abitato: il panorama, il fiume, i dettagli delle casette saranno di quelli che non dimenticherete!

 

  Harbourg: panorama dal castello  

 

 

Qualche informazione di servizio:

Il Campanile della Chiesa di Nordlingen è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 17 (9-18 in giugno) e il biglietto d’ingresso costa 3,5€ per gli adulti e 2,5€ per i bambini, Come sempre si può acquistare il biglietto famiglia a 6,5€

E’ possibile salire fino a 30 minuti prima della chiusura.

Il Castello di Harbourg è aperto da martedì a domenica dalle 10 alle 17 e il biglietto costa 5€ per gli adulti e 3€ per il bambini.

 

 

Potrebbero interessarti anche:

 

Rothenburg: la perla della Romantiche Strasse

  La più famosa porta d'accesso a Rotenburg  

 

 

 

 

 

 

 

 

Ulm: cosa vedere nella città della Baviera

  Biergarten vecchio mulino  
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Seguici su

 

Qualche suggerimento enogastronomico

Le nostre recensioni ...

Facebook Box

 
 

Scrivici