Tutto quello che serve sapere per andare in Albania

 

Appena tornati da un viaggio in Albania, siamo stati sommersi di domande su come organizzare un viaggio nel Paese delle Aquile! Moltissime persone ci hanno chiesto se avessimo trovato difficoltà con i bambini, quali fossero i problemi da affrontare, se è un Paese sicuro…

In questo post raccogliamo le domande che ci sono state poste e rispondiamo volentieri, sperando di riuscire a darvi qualche suggerimento utile per chi volesse scoprire un Paese ancora relativamente “nuovo” per il turismo.

 

Quanto tempo serve per visitare l’Albania?

Dipende da cosa volete fare e vedere! L’Albania ha due zone ben distinte: l’interno è tipicamente balcanico, con castelli, città medievali, città d’impronta turca. La costa invece è mediterranea in tutto e per tutto.

Se vi volete limitare al mare, basterà una settimana…ma sarebbe un peccato non visitare Butrinto, Apollonia o Berat. Il nostro consiglio quindi è di fermarvi almeno 10 giorni in modo da poter conciliare sia il mare (magari in un paio di zone diverse), sia qualche visita nell’entroterra.

 

   

 

 

Si può viaggiare in Albania con i mezzi pubblici?

Si, si può, ma bisogna avere molta pazienza.

Le principali città sono collegate da servizi pubblici, ma molto lentamente. I paesi più piccoli (che però spesso sono molto interessanti) sono serviti da minibus, oppure da qualche servizio privato.

Due aspetti sono però fortemente limitanti: il fatto che le strade siano spesso in condizioni disastrose e l’impossibilità di fermarsi quando si vuole. Alcuni scorci panoramici lungo la costa o sulle montagne dell’interno sono impagabili e vale la pena accostare per ammirare lo spettacolo!

Noi consigliamo un auto a noleggio!

 

Dov’è il mare più bello in Albania?

Dipende da cos’è per voi il “mare bello”! Da Ksamil (estremo sud) a Durazzo abbiamo visto tre diverse tipi di costa. La zona intorno a Saranda e Ksamil ha indubbiamente l’acqua più trasparente e ci sono piccole baie e spiaggette sia di sabbia che di sassi.

In questa zona però le spiagge non sono libere ma, al contrario, sono parecchio sfruttate. E il rischio di sovraffollamento è in agguato! Ksamil e le sue spiagge nei dintorni (Pulebardha; Pema e Tathi…) meritano decisamente una visita, ma magari è meglio se fuori stagione.

Risalendo la costa si incontra un mare più selvaggio, senza alcun servizio. Piccole spiagge deserte, mare trasparente e niente di niente! Se amate la natura selvaggia è il posto migliore. La zona è quella tra Qeparo e Dhermi.

Ancora più a nord si arriva a Durazzo (e dintorni!).

Qui il paesaggio cambia notevolmente e la spiaggia diventa una lunghissima e larga striscia di sabbia.

Tutte le spiagge sono attrezzate con sdraio, ombrelloni, beach bar e musica. Si trovano parchi giochi e giostre per i bambini e ristoranti di ogni genere.

Il mare assomiglia molto all’alto Adriatico.

 

   

 

Come avete fatto con il telefono in Albania?

Per rimanere connessi in Albania è necessario comprare una scheda telefonica locale. Tranquilli perché non sarà un problema: appena arrivati ai nastri del ritiro bagagli troverete due cose. Il cambio e i baracchini che vi vendono schede telefoniche albanesi!

Noi abbiamo scelto Albcom che con 600 lek (o 5€) ci ha dato 6 giga di traffico dati.

In meno di 10 minuti sarete online!

Se soggiornate nella zona di Ksamil, riuscirete a collegarvi alla rete telefonica greca. Corfù dista appena 2 chilometri in linea d’aria, quindi potete sfruttare il roaming europeo con la vostra scheda telefonica.

 

E’ vero che l’Albania costa poco?

Assolutamente si.

A seconda della meta che sceglierete, vedrete che l’Albania è una destinazione che va dal low cost al low low low cost!

Una cena costa mediamente tra i 3 e i 6€ a persona; una notte in hotel tra i 10 e i 20€ a persone; due lettini e un ombrellone tra i 3 e i 6€ al giorno. Queste sono le cifre minime/massime che abbiamo pagato noi, ma le differenze tra ristoranti, hotel o spiagge sono davvero insignificanti.

 

Come sono le strade in Albania?

Pessime! Guidare in Albania non è facilissimo. Il traffico è un grande delirio collettivo, le strade sono (se siete fortunati) piene di buche e voragini.

Se piove la macchina si infangherà fino al tetto! E magari (come è capitato a noi) rischierete anche di impantanarvi e rimanere bloccati.

Fidatevi poco anche di Google Maps (che non fa i conti con le buche!) e mantenetevi solo sulle strade segnate in giallo. Quelle sono le arterie principali a grande scorrimento e potrete muovervi senza grosse difficoltà.

Tenete comunque presente che per qualsiasi spostamento dovrete calcolare non più di 30 km/h.

 

E’ facile spostarsi in giro per il Paese?

Si, in teoria non è difficile. Servono pazienza e prudenza.

 

E’ un Paese sicuro, anche con i bambini?

Ecco, qui abbiamo molto da dire! L’Albania è un Paese sicurissimo e molto tranquillo.

La gente è meravigliosa, sorridente ed ospitale. Se siete stranieri vi aiuteranno in ogni modo. Vi indicheranno strade, hotel, ristoranti, negozi. Vi offriranno da bere e magari vi ospiteranno anche in casa.
Se un albanese vi dice che in un ristorante si mangia bene, fidatevi!

Se viaggiate con i bambini, la voglia di aiutarvi degli albanesi aumenterà in maniera esponenziale.

La maggior parte delle persone parla italiano (se accedete una radio, sentirete tutte le emittenti pugliesi! Loro lo hanno imparato così!), ma se qualcuno non vi capisce state tranquilli: andrà a cercare qualcun altro in grado di comunicare con voi. Se non c’è nessuno nei dintorni, chiamerà al telefono qualcuno che parlerà con voi. A noi sono successe entrambe le cose!

La sensazione, girando sia l’interno dell’Albania, sia sulla costa, è quella di totale sicurezza e serenità. Nessun problema, nessun pericolo. Nemmeno la percezione minima di qualche rischio.

Se avete dubbi su questo punto, toglieteveli!

Gli albanesi sono molto molto diversi dall’idea che molti italiani hanno di loro.

 

   

 

 

Bisogna prenotare tutto in anticipo?

Non è necessario.

Se arrivate in aeroporto troverete decine di Società di autonoleggio pronte ad offrirvi le loro vetture.

Gli sportelli in aeroporto chiudono tardissimo e finchè ci sono voli, c’è gente che lavora!

In tutta l’Albania ci sono hotel, appartamenti, stanze private a disposizione dei turisti. Se ne trovano senza difficoltà anche in alta stagione. Al momento l’offerta è ancora superiore alla domanda.

Se non prenotate in anticipo potete anche risparmiare qualche euro, ma considerati i prezzi, si tratta veramente di cifre irrisorie.

 

Gli hotel sono puliti?

Gli hotel e gli appartamenti sono come in tutto il resto del Mondo. Si trova di tutto, a tutti i livelli.

Noi abbiamo sempre scelto bene (oppure siamo stati fortunati!), ma lo standard qualitativo delle strutture ricettive è decisamente buono.

 

   

 

 

Conviene pagare con la carta di credito? E’ possibile prelevare al bancomat?

Sul tema denaro, iniziamo con il segnalarvi che con 1€ vi daranno tra i 123 e i 125 lek albanesi.

Il cambio in aeroporto non è il più conveniente, ma nemmeno il peggiore che abbiamo trovato. E’ peggio (molto peggio) prelevare con il bancomat!

In Albania troverete molte banche e non sarà difficile prelevare, ma tenete presente che pagherete una commissione intorno ai 7€ e il cambio applicato sarà intorno ai 118 / 119 lek per euro.

Utilizzare la carta di credito non è sempre facile. Nemmeno su booking potete dare per scontato di riuscire a pagare online: la maggior parte delle strutture accetta solo contanti. La consolazione è che potete tranquillamente pagare in euro sia gli hotel che i ristoranti.

Anzi, se pagate in euro vi daranno il resto in lek, ma vi applicheranno un tasso di cambio più favorevole…del bancomat!

 

Cosa si mangia in Albania?

…o, meglio: “e i bambini, cosa mangiano in Albania”?!

Questa è di solito la più grande preoccupazione dei genitori italici!

In Albania ci sono due fasce ben distinte di territorio. All’interno siamo in piena zona balcanica e la cucina risente di quegli influssi. Si mangia carne speziata a grigliata, focacce, peperoni e melanzane, salse di verdure e tanto aglio. Si mangiano byrek (una specie di fagotti di pastasfoglia ripieni di carne, formaggio di capra o verdure) e kebab. Si, insomma…si sopravvive piuttosto facilmente!

Se invece la carne non è di vostro gradimento, potete ripiegare sui panifici, così andrete sul sicuro.

La zona costiera invece ha una cucina che assomiglia molto a quella greca. Troverete le insalate con la feta e la moussaka, ma vi prepareranno anche ottimi piatti di pesce, comprese le linguine con granchio, frutti di mare o gamberi.

Tenete presente che molti albanesi hanno vissuto anni in Italia e quindi hanno imparato proprio bene a far da mangiare! Ah…se proprio non resistete, troverete anche la pizza. E anche di buon livello!

Queste sono le domande più frequenti che abbiamo ricevuto. Ovviamente se c'è qualche tema che vi interessa approfondire o che abbiamo dimenticato...chiedeteci pure!

 

   

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Seguici su

 

Qualche suggerimento enogastronomico

Le nostre recensioni ...

Facebook Box

 
 

Scrivici