Le cose da vedere a Mestre
La Torre CivicaLa fontana in Piazza Ferretto

Guarda la galleria

 

Se si pensa a Mestre vengono in mente i circa 30 chilometri del passante; il grande snodo ferroviario di Venezia e, probabilmente, una cittadina utile per spendere meno se si vuole soggiornare a Venezia!

Eppure Mestre ha un grazioso e tranquillo centro storico dove passeggiare piacevolmente un paio d’ore, sedersi in uno dei tanti localini per un aperitivo o infilarsi in qualche vecchia osteria a provare i piatti della tradizione veneziana. Magari evitando di farsi “spennare” come spesso capita a Venezia. 

Il cuore di Mestre è la pedonale Piazza Ferretto, intitolata al partigiano ucciso dai fascisti nel 1944. Precedentemente si chiamava Piazza Grande e poi Piazza Umberto I di Savoia. Era la grande via d’accesso alla fortificazione di Mestre per chi arrivava da Venezia. Oggi ospita bei palazzi liberty, una grande fontana con un’opera in bronzo e, spesso, le bancarelle del mercato.

 

  Piazza Ferretto  

 

Al lato estremo della Piazza si trova la Torre Civica, unica rimasta delle 11 che si ergevano lungo le fortificazioni del castello. La costruzione risale al XII secolo, mentre l’orologio è originale del XVI secolo.

 

  Torre Civica  

 

Sul lato opposto della Piazza si trova la Chiesa di San Lorenzo: in stile neoclassico rappresenta il più grande ed interessante luogo di culto di Mestre. Proprio dietro al Duomo, in un piccolo cortile abbellito da grandi statue, si trova un pezzo della storia cittadina: l’antica scuola dei battuti.

Venne fondata nel 1302 dalla Confraternita dei battuti, un movimento laico duecentesco che viveva secondo lo spirito francescano di rinuncia. Il nome “battuti” deriva dall’inziale usanza di auto-flagellarsi, diventata poi impegno ed assistenza per i bisognosi. Cacciati dalla città di Venezia, si rifugiarono a Mestre dove crearono questa scuola dove insegnavano ad occuparsi di molte attività utili per la società, tra cui l’Ospedale. Oggi la scuola è sede dell’Istituto culturale Lauretianum.

 

  La scuola dei battuti  

 

Di fronte al Duomo si trova l’antico Teatro (oggi cinema) Toniolo: una costruzione di inizio Novecento. Merita attenzione soprattutto per la adiacente galleria in stile liberty, parte integrante dello stesso complesso edilizio, nonché esemplare unico in tutto il Veneto.

 

  Teatro Toniolo  

 

La nostra passeggiata a Mestre, intorno all’ora di pranzo, termina nel migliore dei modi: all’Osteria Vecia Posta. Locale dal sapore antico che, se passate da queste parti, merita una sosta. 

 

Alcune immagini...

  • Piazza Ferretto
  • La fontana in Piazza Ferretto
  • La Torre Civica
  • Per le vie di Mestre
  • Torre Civica
  • Torre Civica

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Seguici su

 

Qualche suggerimento enogastronomico

Le nostre recensioni ...

Facebook Box

 
 

Scrivici