Il Parco Naturale del Delta del Po

 

Il parco Naturale del Delta del Po si estende tra le province di Rovigo e di Ferrara, in corrispondenza con la foce del “grande fiume”, ed è  una delle oasi naturalistiche più suggestive d'Italia.

Il "dolce gigante", come viene chiamato il Po,  prima di sfociare nell'Adriatico si apre a ventaglio ramificandosi in sette corsi d'acqua, dando vita ad un ambiente naturale unico dove si susseguono bacini fluviali, scanni lagunari, isolotti sabbiosi e vasti canneti. Ogni ramo del fiume riserva scenari diversi, ma sono tutti caratterizzati dalla tipica nebbiolina della pianura al mattino presto e dal riverbero rossastro del sole, al tramonto. 

 

 

 

Se vi diciamo inoltre che si tratta della più vasta zona umida di tutta Europa potete immaginare la ricchezza che queste area può offrire in termini di biodiversità, sia per quanto riguarda la flora che la fauna. Tutto il territorio del parco è infatti punteggiato da torrette di avvistamento e capanni per gli amanti del bird-watching.

Per entrare veramente in contatto con le ricchezze naturali e storiche del Parco è consigliabile visitarlo a piedi, in bicicletta, oppure in barca con un'escursione in motonave partendo dai porti di Gorino, Goro e Portogaribaldi.

 

 

 

Noi avendo a disposizione solo mezza giornata abbiamo optato per il giro in auto, seguendo il percorso ben segnalato, ma la prima impressione è stata ottima e ci siamo ripromessi di ritornare per una visita più “slow”.

Il Delta del Po è una terra stupenda ancora in buona parte sconosciuta, da percorrere lentamente, scoprendo la dolcezza del paesaggio, l'accoglienza calda e ruvida dei casoni da pesca, l'emozione dei ponti di barche e  il mistero dei vasti orizzonti. 

 

Testi e Foto: Elisa Marcotto

 

 

   

 

   

 

   

 

 

 

 


 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Seguici su

 

Qualche suggerimento enogastronomico

Le nostre recensioni ...

Facebook Box

 
 

Scrivici